Il whisky fa ingrassare? Ecco la matematica!

whisky e aumento di peso

Il whisky fa ingrassare? Ecco la matematica!

Quando si parla di grasso e di peso corporeo, alla fine tutto si riduce alle calorie. Anche se la scelta del cibo o la fonte di calorie sono importanti, nulla è più importante di quante calorie si consumano e quante se ne utilizzano. La definizione di caloria è la quantità di energia necessaria per riscaldare un chilogrammo di acqua a una pressione atmosferica in modo che la sua temperatura aumenti di un grado Celsius. 1 caloria o Cal corrisponde a 4,2 kilojoule (kJ). Si noti che la caloria è in realtà una chilocaloria. L’unità più piccola è denominata caloria, con una c minuscola.

Calorie nel whisky

La quantità di calorie del whisky dipende da molti fattori. L’alcol in volume, il tipo di whisky e gli zuccheri, i conservanti e i miscelatori utilizzati nella bevanda sono i fattori principali. La gradazione alcolica del whisky è in genere compresa tra il 40% e il 70%. La maggior parte dei whisky si colloca tra il 40% e il 50%. Ciò significa che solo il 40%-50% del whisky è alcolico. Il resto sono zuccheri, conservanti e miscelatori. Possono essere aggiunti colori e altri ingredienti. Calcoliamo ora la quantità di calorie del vostro whisky.

1 millilitro di alcol etilico pesa 0,787 grammi. 1 grammo di alcol ha 7 Cal. Se il whisky ha un volume alcolico del 40%, un barilotto standard da 30 millilitri contiene 9,444 grammi di alcol. 9,444 grammi di alcol hanno 66,1 Cal, poiché ogni grammo ne ha sette. 66,1 Cal sono 278 kJ. Se il whisky ha un volume alcolico del 60%, un barilotto standard da 30 millilitri contiene 14,166 grammi di alcol. 14,166 grammi di alcol hanno 99,2 Cal. Si tratta di 417 kJ di energia.

Supponiamo uno scenario in cui si disponga di cinque piolini standard da 30 millilitri. Si consumano da 330 a 496 calorie, a seconda del volume alcolico del whisky. Questo apporto calorico proviene esclusivamente dall’alcol. Le calorie aggiuntive derivano dagli zuccheri, dai conservanti e dai miscelatori presenti nel whisky. Il loro apporto calorico può essere superiore a quello dell’alcol. Lo zucchero raffinato o lavorato ha più calorie di qualsiasi altro alimento o bevanda che si consuma normalmente.

Whisky e grasso

Un adulto medio richiede dalle duemila alle tremila calorie al giorno, meno se ha uno stile di vita sedentario e più se è un atleta o un appassionato di fitness. Immaginate l’apporto calorico di tutti i cibi e le bevande della giornata. Se l’apporto calorico è superiore a quello che si brucia, si sta già ingrassando. Le calorie in eccesso vengono immagazzinate nei tessuti adiposi, con conseguente crescita delle cellule di grasso nel corpo. Se si consuma whisky in quantità generose mentre si sta già superando l’apporto calorico giornaliero raccomandato, si rischia di ingrassare. Se l’apporto calorico totale, compresi tutti gli alimenti e le bevande e il whisky, è inferiore all’apporto calorico giornaliero raccomandato in base al vostro stile di vita, non avete motivo di preoccuparvi.

Bruciare le calorie

Ci sono milioni di persone in tutto il mondo che cercano di bruciare le calorie in eccesso al mattino dopo una notte di grandi bevute. Sia che siate bevitori abituali di whisky, sia che vi siate concessi un’abbuffata una volta alla settimana, è meglio seguire un regime di fitness. Il corpo umano può metabolizzare dieci grammi di alcol in un’ora. Per questo motivo un piolo standard è di 30 millilitri. Quando si consumano più di dieci grammi di alcol in un’ora, l’organismo non riesce a scomporre e utilizzare le calorie aggiuntive. Continuerà a lavorare sull’alcol, le sue calorie e i suoi derivati, ma nel processo ignorerà le calorie di altri cibi e bevande che si consumeranno durante e dopo il drink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Nessun prodotto nel carrello.