Come il legno influisce sul Whisky

Le migliori offerte di whisky del Black Friday

Quando gustate il vostro whiskey preferito, qual è la prima cosa che vi viene in mente? Avete mai pensato all’importanza del legno nei sapori del vostro Whisky?

Normalmente, il legno è l’ultima cosa a cui si pensa quando si gusta un Whisky. Tuttavia, è impossibile sopravvalutare la sua importanza nella produzione e nel gusto di questo incredibile distillato. L’amministratore delegato e fondatore di Cotswalds Distillers, Dan Szor, afferma che “il legno è noto per la sua capacità di ‘togliere il cattivo’ attraverso l’evaporazione” e “di ‘mettere il buono’ attraverso l’estrazione di tannini e zuccheri del legno”. Inoltre, stima che il legno sia responsabile di circa il 75% del gusto di un Whiskey finito.

Note attraverso il legno

Se un certo whisky non ha trascorso abbastanza tempo in una botte, molto probabilmente sarà troppo tagliente e presenterà note stonate al naso e al palato. Il legno influisce sulle note e sul gusto complessivo a seconda dell’uso che se ne fa. “Secondo Szor, c’è anche il sapore conferito da liquidi precedentemente utilizzati, come il bourbon o lo sherry.

Stuart Macpherson è il “Maestro del legno”? da The Macallan. Sceglie i legni durante tutta la stagione dello sherry a Jerez, in Spagna, fino al processo di invecchiamento in Scozia. Egli comprende la profondità con cui il legno influisce sul gusto complessivo della sua collezione. Ecco perché The Macallan offre una gamma unica di whisky così apprezzati in tutto il mondo.

Secondo Shane Armstrong della Westland Distillery, “il legno è uno dei quattro ingredienti fondamentali del whisky single malt, gli altri sono l’orzo, il lievito e l’acqua”?

Trovare il legno giusto

Una volta trovato il legno giusto, i distillatori lo trattano con estrema cura per ottenere le sue note migliori. Macpherson afferma tuttavia che “le temperature di tostatura sono leggermente più prioritarie”. Questo permetterà lo sviluppo di note dolci, calde e legnose. Il calore romperà i composti chimici del legno, rilasciando zuccheri che daranno vita a sapori incredibili.

Il rovere è il legno più comunemente utilizzato non solo per il Whisky e il Bourbon americano, ma anche per l’industria del vino. Shane ritiene che “a causa del suo ruolo primario, l’invecchiamento in rovere è spesso visto come l’unico vero indicatore di qualità”?

I tipi di quercia più comuni che si trovano nei whiskey sono:

  • Quercas Alba (Quercia bianca americana)
  • Quercas Petraee (Quercia europea sessile)
  • Quercas Robur (quercia pendula)
  • Quercas Mongolica (Quercia Mizura giapponese)
  • Quercas Garryana (Quercia americana Garry)

Rimanete sintonizzati per i prossimi articoli, per scoprire i sapori unici che ogni quercia offrirà ai Whiskey.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Nessun prodotto nel carrello.