Whisky Jameson

Jameson Irish Whiskey Collection

Whisky Jameson

Di gran lunga il nome più importante di tutto il whisky irlandese, Jameson è (per molte persone) il primo e unico ingresso nel meraviglioso mondo del whisky irlandese – e per una buona ragione!

Fondata all’inizio del 1770 da John Jameson, un uomo con il sogno di entrare nel settore del whisky, che all’epoca era in crescita, riuscì a fondare una delle distillerie più influenti di tutta Dublino rifiutandosi di tagliare i ponti o di scendere a compromessi sulla qualità del suo whisky.

Oggi il whisky Jameson gode della stessa leggendaria reputazione di qualità e coerenza. Questo è uno degli esempi più perfetti di whisky di largo consumo con sfumature, sottigliezze e un sapore a dir poco eccezionale.

La popolarità di Jameson è salita alle stelle nell’ultimo decennio

Il whisky è stato incredibilmente popolare negli anni ’50, ’60 e un po’ anche negli anni ’70, ma poi si è spento e l’entusiasmo per questo spirito si è affievolito fino ai primi anni 2000 e 2010 – e ora è tornato con forza!

Il whiskey irlandese, in particolare, è molto amato da chi si allontana dal whiskey del Tennessee e dal bourbon, e anche se ci sono alcuni concorrenti di Jameson per quanto riguarda il miglior whiskey irlandese del paese (Bushmills è proprio lì vicino al top), Jameson supera di gran lunga tutti gli altri – e non è nemmeno vicino.

Come la maggior parte degli altri whisky irlandesi, Jameson è sottoposto a tripla distillazione (rispetto alle più tradizionali opzioni a doppia distillazione in Scozia e in America), il che conferisce a Jameson un gusto e una finitura più puliti rispetto ad altre fantastiche opzioni di whisky provenienti da tutto il mondo.

Relativamente economico, presenta comunque alcune sottigliezze e sfumature che si possono trovare solo a prezzi molto più elevati.

L’elemento che contribuisce a separare Jameson dal resto del gruppo quando si parla di whisky irlandesi in generale non è solo la sua bella estetica color oro pallido, ma anche la sua incredibile leggerezza che sa di miele, pera e frutta di frutteto, oltre a un po’ di malto e agrumi che si nascondono appena sotto la superficie.

Il gusto sarà frontale e brillante, incredibilmente pulito, con sapori di malto, vaniglia e agrumi, con un po’ di erba, cacao e un sapore quasi di banana che arriva in fondo. C’è un po’ di caramello in giro (grazie alle botti in cui il Jameson invecchia), ma non c’è una vera e propria “combustione”? o di affumicatura come avviene per i whisky americani o gli scotch.

La sensazione in bocca è particolarmente leggera, molto liscia – quasi vellutata – e il whisky Jameson è considerato da molti come uno dei più facili da bere tra tutti i migliori whisky irlandesi attualmente sul mercato.

Il finale è caratterizzato da un po’ di alcol, un tocco di malto e un po’ di quercia e terra, ma il finale non si protrae a lungo come i whisky scotch o americani.

Riflessioni conclusive

In fin dei conti, se siete appassionati di whisky dovreste essere almeno un po’ pazzi per non capire il motivo di tutto questo rumore per Jameson.

Ci sono un paio di opzioni diverse tra cui scegliere quelle che escono oggi dalla distilleria Jameson, ma anche la bottiglia meno costosa del buon vecchio “Jameson standard”? ti offrirà il tipo di esperienza di alto livello che di solito potresti ottenere solo da whisky irlandesi che costano due o tre volte di più per una bottiglia.

C’è un motivo per cui Jameson è riuscito a durare molto più a lungo di quasi tutti i suoi concorrenti whisky irlandesi, e per cui continua a riscuotere ogni anno un grande successo nazionale e internazionale.

Provate un po’ di Jameson da soli e scoprirete esattamente qual è il motivo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Nessun prodotto nel carrello.