Che cos’è il whisky senza invecchiamento?

whisky senza dichiarazione di età

Che cos’è il whisky senza invecchiamento?

Normalmente, se ci si reca in un qualsiasi negozio di whisky o bar nelle vicinanze, i calcoli in termini di prezzi sono fatti in modo molto semplice. Più una bottiglia di whisky è vecchia secondo l’etichetta, più si paga! Lo stesso vale per gli altri alcolici e per il vino rosso. Se una bevanda è piuttosto vecchia, il consumatore medio presume che sia più buona di una bevanda invecchiata solo cinque o dieci anni.

Ma cosa significa in realtà se l’etichetta di una bottiglia di scotch dice “10 anni”? Per chiarire le cose: Significa solo che il più giovane di tutti gli alcolici presenti nella bottiglia è invecchiato per dieci anni. Poiché la maggior parte dei whisky sono miscele – e alcuni vengono miscelati insieme utilizzando 40 espressioni diverse – nella vostra bottiglia potrebbero esserci alcuni whisky invecchiati per 18 anni. O anche più a lungo. In conclusione: Il numero sull’etichetta non ci dice nulla sull’età effettiva del whisky. C’è però un’eccezione, ed è il cosiddetto whisky “single barrel”. Se si acquista una bottiglia di whisky online o in negozio, che viene etichettata come “single barrel”, ogni singola goccia dell’acquavite è invecchiata nella stessa identica botte.

Whisky senza dichiarazione di età

Immaginate di invitare degli ospiti a casa vostra e che tutti partecipino a una degustazione di whisky. Per prima cosa servite una bottiglia di scotch invecchiato 12 anni. Dopo aver tirato fuori i cannoni e aperto una bottiglia di Irish invecchiato 30 anni. È probabile che, a prescindere da quale sia il whisky più buono, i vostri ospiti apprezzeranno di più l’irlandese, perché ne conoscono l’età. Stiamo parlando di psicologia di base del whisky. La profezia degli spiriti che si autoavvera, se vogliamo usare un po’ di comportamentismo.

Immaginate che i due whisky non abbiano un’etichetta che fornisca informazioni sull’età. Pensate che i vostri ospiti preferiscano ancora gli irlandesi? Forse. Forse no. Almeno sarebbero costretti a fare più affidamento sui loro sensi e meno sui loro stereotipi. Ecco quindi la spiegazione del whisky NAS: in pratica si prende una bella miscela di whisky e la si vende, senza condividere l’età del whisky! Invece di dichiarare l’età, non dichiarate l’età!

whisky senza dichiarazione di età
immagine da talesofthecocktail.com

L’età è solo un numero?

Nell’ultimo decennio i whisky NAS hanno avuto un grande successo nel mondo del whisky. Anche se i collezionisti, che hanno investito i loro soldi in vecchi whisky di alto prestigio, potrebbero essere sconvolti, i veri amanti del whisky apprezzano il whisky, che è più di un semplice mucchio di fatti. Oltre a questo: Anche se acquistate un whisky No Age Statement online o lo ricevete come parte della nostra scatola di abbonamento mensile, ci sono ancora alcuni modi per capire se quel particolare whisky potrebbe essere adatto a voi. Importanti indicazioni sono la regione, la distilleria e persino il colore (è stato aggiunto del colore artificiale al whisky?

Famosi whisky senza dichiarazione di età

Ultimamente molti whisky NAS hanno vinto medaglie d’oro o addirittura doppie medaglie d’oro. I whisky premiati più famosi sono ad esempio Aberlour A’bunadh, Glenmorangie Signet, Ardbeg Corryvreckan e Wemyss Malts Spice King.

Avete mai provato un whisky No Age Statement? Qual è il vostro preferito? Oppure preferite conoscere l’età del vostro scotch, del vostro whisky irlandese o francese? Scrivete una mail o lasciate un commento! Vogliamo conoscere la vostra opinione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Nessun prodotto nel carrello.